Il Decameron di Pasolini chiude la stagione del Teatro Tram

Il Decameron è il film più famoso di Pasolini. Chi aveva venti o trent’anni, all’epoca, lo ricorda ancora come un episodio scandaloso ed è così che quell’opera si è solidificata nell’immaginario collettivo.

Abbiamo raccontato l’amore di Pasolini per Napoli, pur con tutti i suoi stereotipi, i suoi ‘guaglioni’ e ‘guappetti’ facendo scontrare ancora una volta il presente e il passato. Pasolini è nel passato, oggi, eppure non lo abbiamo mai sentito così presente”.

Con queste parole il regista Mirko Di Martino racconta il suo Pasolini Napoli Decameron. In scena al Teatro Tram dal 5 al 7 e dal 12 al 15 maggio, lo spettacolo racconta la genesi del Decameron dal punto di vista di Pasolini.

In scena ci saranno Nello Provenzano, Angela Bertamino, Miriam Della Corte e Domenico Tufano.

A cent’anni dalla nascita, Pier Paolo Pasolini resta una figura fondamentale, sebbene controversa, in Italia e in tutto il mondo. Il suo Decameron gli fece comprendere laddove non lo avesse già compreso, che forse il pubblico non era pronto per le sue opere. Il successo commerciale del film, infatti, si ebbe solo grazie alle scene esplicite che conteneva, lasciando al regista la consapevolezza amara di non essere stato, ancora un volta, capito fino in fondo.

Girare il film proprio a Napoli, che il regista definiva anti-moderna, permise a Pasolini di nutrire la pellicola con tutta la spontaneità e la naturalezza proprie degli interpreti presi dalla strada.

“Io so questo: che i napoletani oggi sono una grande tribù che ha deciso di estinguersi rifiutando il nuovo potere, ossia quella che chiamiamo la modernità. I napoletani hanno deciso di restare quello che erano, e, così, di lasciarsi morire”.

Pasolini Napoli Decameron racconta proprio questo.

Racconta la nascita del Decameron, il rapporto del regista con Napoli, la sua ricerca di un passato mitico da contrapporre al presente consumistico, fino alla presa d’atto del fallimento.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contact Us