Renato Carpentieri in scena al Teatro Nuovo

Renato Carpentieri in scena al Teatro Nuovo come regista e interprete de Il Complice di Friedrich Dürrenmatt, metafora in chiave ironica di questa nostra “epoca del grottesco e della caricatura”.

Lo spettacolo sarà in scena giovedì 12 maggio e venerdì 13 maggio 2022  alle ore 20.30.

La storia racconta di Doc, uno scienziato famoso che la crisi economica ha buttato sul lastrico. Vive nel sottosuolo di una metropoli. Costretto a lavorare per Boss, potente anziano capomafia, ha inventato una macchina per dissolvere cadaveri: il necrodializzatore.

 Fra Boss e Doc s’inserisce il capo della polizia Cop. Ache lui presto rimarrà affascinato dall’aggeggio.

Anche gli altri personaggi saranno affascinanti dallo scoprire il tutto. Veri e propri “mostri teatrali” che fanno tutti parte (tranne Jim e Sam) della classe medio-alta, appena sotto i vertici della società.

Il complice – dichiara Renato Carpentieri – è un’allegoria grottesca, com’era allegoria quella dei Viaggi di Gulliver di Swift. Ho voluto cimentarmi con questo lavoro, anche come reazione alla moda teatrale di falso realismo o di sogni estetizzanti sfruttando gli autori classici”.

Il complice per eccellenza è naturalmente Doc, lo scienziato di una scienza vilipesa e distorta, “l’intellettuale”, ma è evidente che anche tutti gli altri protagonisti sono complici: : fanno quello che possono per continuare a vivere, ribelli o acquiescenti, nel disordine provocato da altri.

In scena, accanto a Renato Carpentieri (Boss), Salvatore D’Onofrio (Doc), Giovanni Moschella (Cop), Valeria Luchetti (Ann), Francesco Ruotolo (Vecchio e Jim), Antonio Elia (Bill), Pasquale Aprile (Sam).

Le scene sono a cura di Arcangela Di Lorenzo, i costumi di Annamaria Morelli, le luci di Cesare Accetta, il suono di Andreas Russo.

Vincitore del David di Donatello come Miglior attore protagonista per La tenerezza nel 2018, Renato Carpentieri dichiarò:

La tenerezza è una virtù rivoluzionaria. C’è anche la cortesia, ma nella cortesia c’è un pizzico di ipocrisia. Il rischio ogni tanto fa bene. Il rischio paga.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contact Us